i precedenti

Il rogo al ristorante e le esplosioni all’Eden Night Life

COLLIANO. Due mesi fa furono fatte esplodere le bombe carta davanti all’ingresso dell’Eden Night Life di Colliano. Anche in quel caso si parlò di ordigni di fabbricazione artigianale. Simile il...

COLLIANO. Due mesi fa furono fatte esplodere le bombe carta davanti all’ingresso dell’Eden Night Life di Colliano. Anche in quel caso si parlò di ordigni di fabbricazione artigianale. Simile il “modus operandi”: i due boati furono uditi, in sequenza, poco dopo le 3,30. Si formulò l’ipotesi del racket, che il proprietario smentì subito. Come si parlò di una possibile ripercussione legata a un caso di concorrenza sleale.

Quello che subì il night club di via Macchia non era il primo attentato. A fine gennaio, quando era aperto sotto l’insegna “Il Ritrovo”, ci fu un incendio di origine dolosa. Sempre durante la notte, le fiamme danneggiarono alcune parti interne del locale notturno che riportò non pochi danni. A metà novembre, invece, c’è stata la doppia esplosione. I bombaroli fecero esplodere petardi di grosso potenziale contro la vetrata di ingresso. La deflagrazione ha avuto ripercussioni anche nella sala interna.

La prima decade di luglio dello scorso anno, invece, ignoti appiccarono il fuoco alla nuova trattoria dello chef Cristian Torsiello, premiato l’anno scorso con la stella Michelin. L’incendio divampò nei locali del ristorante “Al Mulino”, storica insegna della Valle del Sele, che lo chef

originario di Valva aveva rilevato. L’incendio fu appiccato la notte prima del giorno dell’inaugurazione. I malviventi forzarono una finestra per poter spargere il carburante nelle sale. La tanica non fu trovata, ma l’odore era inconfondibile.(m. l.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Salerno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LA PROMOZIONE

Pubblicare un libro gratis