Quotidiani locali

Rissa al caffè Velia, arresti domiciliari anche per Pecoraro e Vicinanza

SALERNO. Attenderanno ai domiciliari l’inizio del processo, che è fissato per il 25 maggio. Anche Santo Pecoraro (nella foto) e Gianluca Vicinanza, due dei cinque indagati per la rissa al caffè Velia,...

SALERNO. Attenderanno ai domiciliari l’inizio del processo, che è fissato per il 25 maggio. Anche Santo Pecoraro (nella foto) e Gianluca Vicinanza, due dei cinque indagati per la rissa al caffè Velia, hanno potuto lasciare il carcere di Fuorni, dove erano detenuti dal dicembre scorso. Il giudice per le indagini preliminari Franco Attilio Orio, dunque, ha accolto l’istanza presentata dai legali Stefania Pierro e Dario Barbirotti, che hanno chiesto anche che i loro assistiti siano processati col rito abbreviato. Prima di Pecoraro e Vicinanza, avevano ottenuto la detenzione domiciliare Annamaria Gallo, Ciro Picariello, Armando Mastrogiacomo e, nei giorni scorsi, Giuseppe De Caro. Quest’ultimo, meglio noto come Chicco Maresca, è ritenuto il leader della banda. Nel suo caso i legali - Pierluigi Spadafora e Giovanni Annunziata - hanno chiesto il patteggiamento e, in subordine, il giudizio col rito abbreviato. La serata di violenza dell’agosto scorso fu ripresa dalle telecamere del locale: immagini che inchiodano i quattro giovani salernitani e la compagna di De Caro, Annamaria Gallo, tanto che per tutti e cinque gli indagati è stato disposto il giudizio immediato, senza necessità del filtro dell’udienza preliminare.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Salerno Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Città di Salerno
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.