Quotidiani locali

GIUSTIZIA A SALERNO

Si è insediato Roberti
il nuovo procuratore capo

"Farò di tutto per essere all'altezza del compito affidatomi" ha detto. Parole di apprezzamento da parte dei vertici del tribunale

E' giunto puntuale, poco prima delle 10 a Salerno il nuovo procuratore della Repubblica, Franco Roberti, già procuratore aggiunto della Procura di napoli e coordinatore della Dda. Ha preso il posto di Luigi Apicella, sospeso dalle funzioni e dallo stipendio dal Csm in seguito allo scontro con la procura generale di Catanzaro sulle indagini avocate all'ex pm Luigi De Magistris.
Roberti è arrivato su un'auto blindata ed è entrato nel palazzo di Giustizia da un ingresso secondario.
Il primo giorno da neo procuratore salernitano, Roberti lo trascorrerà ad incontrare i colleghi dell'ufficio della procura nel suo studio al terzo piano del palazzo di giustizia di corso Garibaldi.  "Considero un grandissimo privilegio essere stato nominato procuratore della Repubblica di Salerno. Sono consapevole della gravosità del compito affidatomi e farò di tutto per essere all'altezza della situazione". Così il neo-procuratore di salerno, Franco Roberti, nel giorno del suo insediamento. Roberti dopo aver incontrato per un saluto il presidente del Tribunale Luigi Mastrominico, il procuratore generale Lucio Di Pietro ed il presidente facente funzioni della Corte d'Appello di Salerno, Matteo Casale, ha preso possesso dinanzi al presidente della sezione penale del tribunale, Anna Emilia Giordano.
Nel suo breve intervento Roberti, a conclusione della cerimonia svoltasi al secondo piano di Palazzo di Giustizia, ha definito "bellissimo" prendere possesso del nuovo incarico "sotto l'ala protettiva di due maestri come il presidente Mastrominico ed il procuratore generale Di Pietro".
Mastrominico e Di Pietro hanno avuto parole di apprezzamento per il lavoro sin qui svolto dal magistrato. "Conosco molto bene Roberti - ha detto Lucio Di Pietro - perché abbiamo operato insieme per circa 30 anni".
Sulla sua stessa lunghezza d'onda il presidente del tribunale Mastrominico che ha sottolineato "la lunga comunanza di vita che continua. ''Credo che la nostra amicizia ci porterà - ha detto Mastrominico - a realizzare una realtà giudiziaria un po' diversa".
Il presidente facente funzioni della Corte d'Appello, Matteo Casale ha sottolineato "la valentia e le grandi capacità del neo-procuratore". Infine, ci sono stati i saluti dell'avvocato Silverio Sica, in rappresentanza del Consiglio dell'ordine forense che ha "grandi capacità investigative" dimostrate da Roberti. Saluto anche del rappresentante della Camera penale, l'avvocato Massimo Torre che ha auspicato una fattiva collaborazione tra avvocati e procura di salerno. "Lo spirito di squadra - ha risposto Roberti - è fondamentale. Da soli non si va da nessuna parte".
La giornata del neo procuratore è proseguita al terzo piano di Palazzo di giustizia dove ha incontrato i colleghi dell'ufficio della Procura.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Salerno Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Città di Salerno
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.